info@asgba.ch       

FR    

DE   

IT        

genitori per genitori

Informazioni per i genitori e i loro parenti 

Anche i bambini con disabilità uditiva attraversano, come i bambini senza problemi all'udito, diversi stadi di sviluppo.

L'Associazione svizzera dei genitori di bambini audiolesi ASGBA ha acquisito una grande esperienza grazie al confronto pluriennale con i genitori e i loro figli con disabilità uditive. Noi dell’ASGBA sappiamo che crescere un bambino con disabilità uditive richiede grande forza ed energia. È una grande sfida per tutta la famiglia e chi li circonda. Il punto centrale è l’accettazione della disabilità uditiva del bambino: solo così è possibile guardare al futuro con fiducia e ottimismo. I bambini audiolesi vi sono grati per questo.

L’ASGBA ha elencato in un grafico le singole fasi di sviluppo che i genitori affrontano con il loro bambino audioleso.

Diagnosi, dolore e intervento precoce 

Il nostro bambino sente bene? Osservazione dell'udito mirata nei bambini.

Con osservazioni mirate, potete determinare se ci sono problemi all’udito fin dalla prima infanzia.

I genitori che sospettano che il figlio abbia problemi d’udito dovrebbero porsi le domande seguenti:

I rumori particolarmente forti (sbattere la porta, caduta di oggetti) hanno spaventato mio figlio?
Il mio bambino si agita nel sonno in presenza di rumori forti nelle vicinanze, se non si notano vibrazioni o correnti d'aria?
ecc.

Se avete risposto sì alle domande, è opportuno sottoporre immediatamente il bambino a una visita dell’udito. Rivolgetevi al vostro medico oppure a uno dei centri specializzati. Per maggiori informazioni sul tema: «Il nostro bambino sente bene?» vi invitiamo a leggere il volantino della ASGBA.

Volantino — il bambino sente bene?

Diagnosi «sordo» o «audioleso» e ora?

Una diagnosi «sordo» od «audioleso» mette le giovani famiglie e i loro parenti, di solito udenti, per la prima volta di fronte a una grande sfida.

Con la diagnosi «audioleso» o «sordo» i genitori udenti si sentono crollare il mondo addosso. Inizia un processo di lutto, com’è stato definito una volta da uno specialista. Il bambino non sentirà mai come i genitori: una situazione completamente nuova per tutti. Quello che si prova è un sentimento simile al lutto. Una sfida per i genitori che devono essere forti, per sé stessi e per il proprio figlio!

È importante accettare il dolore che il bambino non sentirà come tutti gli altri, affrontare nel miglio modo possibile il brutto colpo e organizzarsi di conseguenza. Di solito aiuta ad affrontare meglio la situazione se voi genitori avete l'opportunità di confrontarvi con altri genitori che ne sono ugualmente coinvolti. Come affrontano gli altri genitori il fatto che il loro bambino ha una disabilità uditiva?

L’importante è accettare la nuova situazione.

Informatevi sul tema della disabilità uditiva, confrontatevi con gli altri genitori coinvolti, questo dà coraggio e riduce la sofferenza. Essere ben informati e avere una buona rete di contatti vi permette di accompagnare al meglio il vostro bambino audioleso nel suo sviluppo. In questo modo, il vostro bambino affronterà con fiducia la sua strada verso il futuro, nonostante la disabilità uditiva.

Confrontarsi con genitori che hanno lo stesso problema, può essere di sostegno.

L'Associazione svizzera dei genitori di bambini audiolesi ASGBA è una vasta rete di genitori che condividono lo stesso destino – un bambino audioleso. L’ASGBA ha lanciato un cortometraggio per la sensibilizzazione sul tema dei bambini e adolescenti audiolesi nel processo educativo. I membri dell’ASGBA raccontano le loro esperienze di sostegno e supporto di un bambino audioleso. Il confronto con altri genitori coinvolti fornisce a voi genitori le informazioni e la fiducia necessarie.

L’ASGBA ha lanciato un cortometraggio per la sensibilizzazione sul tema dei bambini e adolescenti audiolesi nel processo educativo.

Video per i genitori coinvolti


L’ASGBA è rappresentata in tutta la Svizzera.

Trovate il gruppo regionale ASGBA della vostra regione e confrontatevi con gli altri genitori di bambini audiolesi. I vostri bambini con disabilità uditive ve ne saranno grati.

Gruppi regionali dell'ASGBA

Un'assistenza precoce per vostro figlio, con i giusti apparecchi acustici e intervento precoce, è importante.

Supporto tecnico ottimale con apparecchi acustici.

È estremamente importante provvedere rapidamente ad un supporto tecnico con apparecchi acustici o impianto di coclea. Gli apparecchi acustici sono già adatti a bambini di pochi mesi di età.

Educazione precoce e assistenza per i bambini audiolesi o on disabilità uditive.

Nella maggior parte dei cantoni, i logopedisti offrono cure precoci. Come genitori, sarete accompagnati per sostenere il vostro bambino audioleso nella quotidianità.

Intervento precoce e confronto prezioso con altri genitori coinvolti.

Il volantino dell’ASGBA fornisce anche preziose informazioni sul tema dell’intervento precoce. L’ASGBA della vostra regione conosce molto bene le condizioni cantonali e in generale dispone di un'importante rete di contatti con istituzioni e altre organizzazioni nel campo della disabilità uditiva. Il gruppo regionale dell’ASGBA nella vostra regione vi offre un importante piattaforma di scambio di informazioni. Il vostro bambino audioleso ha la possibilità di entrare in contatto con bambini audiolesi della stessa età. l’intervento precoce e il servizio audiopedagogico sono un ottimo supporto per il vostro figlio audioleso e per voi come famiglia.

Promovimento precoce

Come posso comunicare con mio figlio audioleso? Nella lingua parlata o nella lingua dei segni?

Il bambino dovrebbe avere la possibilità di comunicare in qualche modo i suoi, per farlo ci sono molti metodi.

La risposta alla domanda «lingua dei segni o lingua parlata» è semplice: il bambino dovrebbe avere la possibilità di esprimersi in un modo o nell'altro attraverso immagini, gesti o linguaggio parlato. Non è la forma di comunicazione, ma il fatto che state comunicando con vostro figlio, che è il più importante e scientificamente provato per un buon sviluppo linguistico di vostro figlio.

Sviluppo del linguaggio bilingue nei bambini con perdita d’udito.

La Federazione Svizzera dei Sordi SGB-FSS ha affrontato intensamente lo sviluppo linguistico bilingue della lingua dei segni / lingua parlata da bambini audiolesi o sordi. Per maggiori approfondimenti cliccare sul seguente link:

Lingua parlata / Lingua dei segni
Informazioni per i genitori

Una famiglia riporta sul proprio sito web le loro esperienze di sviluppo linguistico bilingue (in tedesco).

Il mio modo die parlare

Apparecchi acustici o impianto cocleare (IC) per mio figlio con una disabilità uditiva?

Un test dell'udito fornisce chiarimenti circa la perdita dell’udito di vostro figlio.

Se il fatto è chiaro: «Mio figlio non sente bene», è necessario sottoporlo tempestivamente ad un test dell'udito per garantire un trattamento ottimale con apparecchi acustici o impianti cocleari. Potete fare questo test dell'udito dall’audioprotesista o presso una clinica che esegue impianti cocleari. A seconda della capacità uditiva residua del bambino, sono consigliati apparecchi acustici o un intervento per impianti cocleari presso una clinica specializzata. La decisione di un intervento chirurgico per impianti cocleari è una scelta difficile per i genitori. La decisione per l'intervento chirurgico e quindi per gli impianti cocleari può essere difficile da prendere per i genitori, in quanto spesso associata a grande incertezza e ansia. In questo caso, i genitori si pongono spesso le seguenti domande:

Come gestire questa sfida degli impianti cocleari?
Il nostro bambino sentirà davvero bene dopo l’intervento chirurgico per impianti cocleari?
ecc.

Molti genitori e i loro figli hanno padroneggiato con successo l’intervento chirurgico per IC (impianti cocleari).

Molti genitori, ora membri dell’ASGBA, hanno compiuto con successo questo importante passo con i loro figli audiolesi. Sono felici di condividere le loro esperienze con voi. Questo può aiutarvi a prendere questa delicata decisione: a favore o contro l'operazione medica dell'IC.

Audioprotesisiti 
Produttori di apparecchi acustici e IC 
Cliniche specializzate 

Che cosa dovrebbe sapere sull'impianto cocleare.

«Cochlea» è il termine latino per coclea.
L'impianto cocleare «IC» è un apparecchio acustico tecnicamente avanzato per persone alle quali gli apparecchi acustici convenzionali portano poco o nessun beneficio. Oggi ai bambini sono impiantati presto e nel frattempo binaurale bilaterali.

Leggi il volantino di pro audito svizzera con maggiori informazioni sull’impianto cocleare (in tedesco).

Volantino IC

L'impianto cocleare è la decisione giusta per mio figlio?

I genitori si chiedono spesso se sia davvero necessario eseguire questo intervento chirurgico per impianti cocleari.

L'esperienza ha dimostrato che si tratta di una decisione difficile per i genitori. Questo richiede un chiarimento preliminare preciso: quanto sente mio figlio? Prima di un'operazione di IC, vengono eseguiti diversi test e una risonanza magnetica in una delle cliniche specializzate di IC in Svizzera. La risonanza magnetica mostra se un intervento di IC è anatomicamente possibile. La decisione di eseguire un'operazione di IC è un processo difficile per i genitori e richiede tempo per prendere una decisione.

Oggi molti bambini con problemi d’udito ricevono un impianto di coclea.

I membri dell’ASGBA possono affermare con certezza che oggi la tendenza va chiaramente in direzione degli impianti cocleari. Oggi essi sono dunque diventati essenziali per molti genitori e per i loro figli.

A volte, una conversazione con altri genitori coinvolti può essere d’aiuto.

Una conversazione o un confronto con altri genitori che hanno già attraversato questa fase può essere di supporto, fare coraggio e ridurre eventuali timori legati all’intervento.

Come si sentono i fratelli di bambini con una disabilità uditiva? 

I bambini audiolesi sono una sfida per l'intera famiglia, in particolare per fratelli e sorelle.

Spesso, il bambino con disabilità uditiva ha bisogno di maggiore attenzione da parte dei genitori. Fratelli e le sorelle messi particolarmente alla prova, perché in una tale situazione ricevono meno attenzioni dai genitori. Di solito, questo accade inconsciamente nei genitori. I bambini audiolesi hanno bisogno di un sostegno aggiuntivo, che riduce l'attenzione che i genitori possono dedicare ai loro fratelli e sorelle. Sebbene i fratelli percepiscano il grande impegno dei genitori, spesso si sentono trascurati o vittime della situazione creatasi gli esperti li chiamano «bambini nell'ombra»

Tuttavia, i fratelli possono sviluppare una forte personalità.

Oltre al rischio di un onere aggiuntivo per una famiglia con un bambino con bisogni speciali, i fratelli e le sorelle possono diventare personalità forti con elevate capacità sociali e fiducia in sé stessi. 

Per aiutare i fratelli interessati, è necessario che i genitori si prendano del tempo da soli con loro, se la situazione familiare lo permette.

Libri in tedesco:

Libri consigliati sul tema «Situazione dei fratelli e delle sorelle di bambini con disabilità»:
Ilse Achilles «...und um mich kümmert sich keiner!»
Nora Haberthür «Kinder im Schatten»                  

Sostegno scolastico e ricerca della propria identità

Come scegliere la scuola per mio figlio audioleso?

Guida per la procedura di una richiesta, per un supporto educativo e per l’apparecchio acustico.

L’ASGBA ha sviluppato per voi una guida sulla scelta della scuola, sul supporto educativo o su quando richiedere un nuovo apparecchio acustico. A tal fine, è necessario presentare una domanda che sarà accettata o respinta.

La guida dell'ASGBA fonrisce informazioni utili su questo argomento. Se avete ulteriori domande, il gruppo dell'ASGBA può consigliarvi.

La guida dell'ASGBA

Mio figlio con disabilità uditiva – quale scuola è adatta a lui?

La scuola giusta per il vostro bambino audioleso dipende dalle sue esigenze.

Non è facile rispondere alla domanda scolastica appropriata per il vostro bambino audioleso. I bambini con una disabilità uditiva sono diversi e anche la loro scolarizzazione è diversa. Alcuni hanno bisogno di ulteriore supporto, per esempio in un piccolo gruppo, mentre altri si sentono a proprio agio in un gruppo più grande.

È importante chiarire le esigenze di ogni bambino per un buon sviluppo. Se le esigenze sono note, scegliere la scuola appropriata sarà più facile. I genitori fanno spesso le seguenti domande:

Il mio bambino sordo deve frequentare l'asilo o una scuola speciale?
Come si sentirà mio figlio non udente solo con bambini udenti nella stessa classe
Sarebbe meglio per il suo sviluppo essere con bambini audiolesi?

L'offerta cantonale della Svizzera in merito alle scuole specializzate per bambini con disabilità uditivi varia molto in base al Cantone. Nel Canton Ticino non esistono scuole specializzate per bambino con disabilità uditive o sordi. La sezione della pedagogia speciale si occupa dell'istruzione di bambini con disabilità uditiva. Per i bambini audiolesi, con disabilità uditiva o sordi è stato creato un sistema con mediatori culturali. Allo stato attuale 5 mediatori accompagnano i bambini con disabilità uditiva o sordi nelle classi per offrire loro supporto e aiutarli a elaborare meglio il materiale d'apprendimento e per trovare la loro identità. La responsabilità circa la scuola idonea per vostro figlio spetta a voi genitori.

Il trasmittente RSI ha raccolto nella trasmissione «Segni» informazioni preziose sul tema della sordità e della disabilità uditiva nel Ticino. 

In particolare, quando i bambini audiolesi vanno a scuola integrati con altri bambini con lo stesso problema, il confronto con altri bambini con disabilità uditiva è fondamentale per trovare la propria identità. I bambini ne saranno grati ai genitori.

RSI Segni

Il giorno di scuola di un bambino audioleso                  

Un giorno di scuola è un grande sforzo per i bambini con disabilità uditiva.

L'integrazione dei bambini audiolesi nella vita scolastica quotidiana è legata a grandi sforzi. Parliamo spesso di quella che viene chiamata «disabilità invisibile» come chiamiamo anche la perdita dell'udito. In un primo momento l'ambiente non vede gli apparecchi acustici o impianti cocleari (ragazze con i capelli lunghi). Inoltre, i compagni di classe a volte reagiscono con impazienza o in modo inadeguato quando qualcosa non è stato compreso dallo studente audioleso. Sarebbe proprio la comprensione della sua disabilità che permetterebbe al bambino audioleso di sviluppare l'autostima e di integrarsi meglio.

I bambini audiolesi devono farsi avanti se non capiscono tutto.

Affinché i bambini con disabilità uditiva siano presi sul serio e si sentano sostenuti in classe, devono essere in grado di esprimersi se non hanno capito. Spesso i bambini audiolesi devono lottare quotidianamente a scuola, in modo che gli insegnanti e i loro compagni di classe siano sufficientemente attenti alla loro situazione. Fanno molto (più dei loro coetanei udenti), ma la loro disabililtà ostacola il loro apprendimento.

I bambini con perdita uditiva hanno bisogno di più pause per eliminare lo stress della perdita uditiva.

Poiché hanno bisogno di concentrarsi maggiormente per cercare di capire le lezioni che per lo più non riescono a capire parola per parola im bambini con perdita uditiva hanno bisogno di più pause e risposo. In questo modo, lo stress di un bambino audioleso può essere ridotto o evitato.

Il sistema FM trasmette le parole dell'insegnante direttamente all'apparecchio acustico del bambino.

Un sistema FM che trasferisce le parole dell'insegnante direttamente nell'apparecchio acustico del bambino rende più facile l'apprendimento per il bambino audioleso e rende meno faticosa la sua vita scolastica quotidiana. Per saperne di più sui «mezzi tecnici» scorrere in fondo a questa pagina.

Gli apparecchi acustici e gli impianti cocleari non sostituiscono un buon orecchio ma sono un aiuto!

L'ASGBA ha raccolto importanti consigli per una situazione ottimale dei bambini audiolesi a scuola.

 Promemoria disabilità uditiva nella scuola

Come posso comunicare con una persona con problemi d'udito?

La cosa più importante è il contatto visivo diretto con la persona con disabilità uditiva e parlare in modo chiaro e lento.

La comunicazione con un bambino con disabilità uditiva può essere fatta tenendo a mente alcuni elementi semplici ma importanti. Il contatto visivo diretto con la persona non udente e parlare lentamente e chiaramente con loro sono aspetti importanti. Spesso, le persone con perdita uditiva leggono le labbra «lettura labiale».

Il volantino «vedere per capire» contiene consigli e suggerimenti utili per comunicare con le persone con perdita uditiva.

  Volantino «vedere per capire» 

Bullismo sui bambini audiolesi questo non è necessario.

A causa della disabilità uditiva, i bambini e gli adolescenti si trovano in una posizione marginale e sono quindi più esposti a situazioni di bullismo

Nell'ambito di una conferenza dei genitori dell’ASGBA, il workshop di Rolf Honegger sul tema del bullismo (basato sul libro anti-mobbing di Mustafa Jannan) ha suscitato grande interesse tra i partecipanti. Probabilmente perché i bambini audiolesi sono più colpiti dal bullismo rispetto ai loro compagni di classe. A causa della loro disabilità uditiva, si trovano in una posizione marginale.

Osservare i bambini audiolesi durante le pause scolastiche, si sentono a loro agio?

Nella vita scolastica, le pause rumorose diventano difficili per i bambini audiolesi. Si sentono lasciati soli e alla fine emarginati. È importante tenere d'occhio queste situazioni e promuovere il benessere sociale del bambino audioleso. Di solito è di grande aiuto discutere sul tema delle pause con tutta la classe in modo da ottenere una maggiore sensibilità per il bambino audioleso. Come ci sentiamo quando non capiamo l'intera conversazione? Ciò influenza positivamente le abilità sociali di tutti gli studenti.

Cosa si può fare per prevenire il bullismo? Leggete i preziosi consigli sul tema del bullismo e su come comportarsi come genitore (in tedesco).

Consigli su come affrontare il bullismo

Qual è la compensazione degli svantaggi?

La maggior parte delle persone conosce questo cartone animato di Hans Traxler sull'uguaglianza di prospettive. Un cane, una foca, un pesce rosso, un elefante, due uccelli e una scimmia ricevono tutti la stessa istruzione: «Arrampicati sull'albero!» è ovvio che quest'ordine non è uguale per tutti e che i due uccelli e la scimmia hanno chiaramente il vantaggio sul pesce rosso, il cane, la foca o l'elefante.

Nella maggior parte dei Cantoni possono essere richieste misure di compensazione degli svantaggi.

I nostri bambini audiolesi a scuola non dovrebbero trovarsi nella stessa situazione e dei personaggi del cartone animato. Anche se spesso capiscono il significato generale della lezione, potrebbero non aver capito correttamente le domande sul contenuto a causa della disabilità uditiva. Quindi non possono rispondere correttamente alle domande. In queste situazioni possono essere necessarie misure di compensazione degli svantaggi.

Aumentare il tempo a disposizione per assolvere un esame è solo un esempio.

Cosa significa compensazione degli svantaggi? 13 domande e risposte descrivono più in dettaglio la compensazione degli svantaggi.

Compensazione degli svantaggi

Assegno per grandi invalidi dell'assicurazione invalidità (AI):

Per via della disabilità sensoriale, i bambini hanno diritto a un assegno per grandi invalidi.

Nella maggior parte dei Cantoni i bambini audiolesi hanno diritto ad un assegno per grandi invalidi dell’assicurazione invalidità (AI) a causa di un grave danno agli organi sensoriali. Come genitori, dovete fare domanda all’assicurazione invalidità nel vostro cantone di residenza. Ulteriori informazioni sono riportate nell'Assicurazione invalidità (AI):

Assegno per grandi invalidi dell'AI
Informazioni da Pro Infirmis

Il servizio di orientamento professionale dell'assicurazione invalidità (AI):

I servizi di orientamento professionale aiutano i giovani con una disabilità a trovare una formazione professionale.

I servizi di orientamento professionale dei vari Cantoni aiutano i giovani con una disabilità a trovare una formazione professionale. I genitori valutano con un consulente professionale dell’assicurazione invalidità (AI), cos’è in grado di imparare il giovane, cos’è adattato al suo rendimento scolastico. I genitori dei giovani audiolesi dell'ottava classe possono rivolgersi all'orientamento professionale dell’assicurazione invalidità (AI) del loro Cantone di residenza.

Servizi cantonali di orientamento professionale

Mezzi tecnici per i bambini audiolesi

Un sistema FM a scuola rende molto più facile la vita quotidiana di un bambino audioleso.

Oltre ad attrezzature adeguate per i bambini e gli adolescenti audiolesi, è importante che vengano messi in atto altri mezzi tecnici affinché il bambino possa comprendere in modo ottimale ciò che viene insegnato a scuola, al liceo o nella formazione professionale. Un sistema FM riduce lo stress e aumenta significativamente il benessere di bambini e adolescenti audiolesi. Sono più ricettivi e quindi più soddisfatti, meno stressati e quindi più efficaci nella loro vita quotidiana.

Vale la pena utilizzare mezzi tecnici aggiuntivi, ad esempio un sistema FM. A tale scopo è possibile presentare una richiesta di rimborso all'assicurazione invalidità (AI) del proprio cantone.

Mezzi tecnici per i bambini audiolesi

Sottotitoli

I sottotitoli aiutano gli audiolesi a capire meglio la lingua parlata.

Sottotitoli maggio di RSI (LA1 e LA2) con sottotitoli alla pag. 777 di TELETEXT (di più)

I sottotitoli aiutano gli audiolesi a capire meglio la lingua parlata. Il 50% di tutte le trasmissioni delle grandi emittenti televisive tedesche (SRF, ORF, ZDF, ARD) sono sottotitolate. Emittenti private come RTL non mettono i sottotitoli. Come potete attivarli?

Televisione:

Nell’ambito delle impostazioni si possono attivare i sottotitoli. Questi sono visibili per tutti i film. Il numero 777 del Tele testo visualizza i sottotitoli. La qualità dei sottotitoli dipende se una trasmissione è in diretta o se è stata già trasmessa in precedenza.

Trasmissioni televisive sul computer:

Anche per le trasmissioni via computer sono disponibili i sottotitoli. Questa forma è molto vantaggiosa durante una lezione in classe. Gli insegnanti possono mostrare determinati temi e i bambini audiolesi possono seguire meglio il contenuto.

Film per bambini:

a) I DVD in commercio sono quasi tutti sottotitolati.

b) La maggior parte dei film che si possono comprare su richiesta sul proprio televisore, non hanno i sottotitoli. Gli operatori come (Swisscom, cablecom, TV sunrise) dovrebbero adempiere quest’obbligo.

c) Sottotitoli nel cinema: i film per bambini sono in lingua tedesca e sono sincronizzati. I sottotitoli mancano quasi sempre. Sul proprio Smartphone è possibile leggere i sottotitoli di film attuali. Al momento sono disponibili pochi film.

Il signor Fulvio Franchi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) del nostro gruppo del Ticino è la persona di riferimento per domande.

Formazione professionale

Formazione professionale per adolescenti con disabilità uditiva

Scuola professionale specializzata  BSFH a Zurigo.

Per gli adolescenti audiolesi esiste una scuola professionale specializzata a Zurigo-Oerlikon. La BSFH Berufsfachschule für Lernende mit Hör- und Kommunikationsbehinderung.

BSFH Zurigo

Lavoro, amici e tempo libero 

Giovani adulti audiolesi

I giovani adulti con problemi d’udito hanno trovato la loro identità e sono indipendenti nelle loro vite sia nel mondo degli «udenti», che in quello dei «non udenti». Lavorano, hanno amici e svolgono attività ricreative.

 

È sempre emozionante per i genitori ascoltare i giovani audiolesi come hanno affrontato il loro percorso:

Quali alti e bassi hanno vissuto?
Cos'è stato particolarmente impegnativo o difficile?
Quali attività ricreative ci sono per i giovani adulti audiolesi?